Il sistema universitario piemontese è composto da quattro atenei di cui i primi tre sono statali, l’Università degli Studi di Torino, il Politecnico di Torino e l’Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro e l’ultimo è non statale, l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.
E’ un sistema che rappresenta uno dei principali motori di sviluppo della regione a livello culturale, socio-economico, scientifico, ambientale, sanitario e tecnologico. Il sistema Universitario Piemontese favorisce attività e iniziative che contribuiscono allo sviluppo e partecipa al governo delle trasformazioni in atto nella regione piemontese.

Il Piemonte è all’avanguardia nel campo dello sviluppo delle scienze umane e della natura, e in settori di largo interesse per lo sviluppo economico come la pubblica amministrazione, l’ambiente e la salute, l’alta tecnologia, l’interscambio, l’integrazione tra culture e i beni culturali.
Gli atenei piemontesi hanno attivato ampi spazi di collaborazione e interazione strategica, difficilmente rintracciabili in altri contesti locali. Una forte collaborazione che intende fare di Torino e del territorio piemontese una regione universitaria e internazionale.

Esistono tante altre sedi di formazione universitaria: l’Università degli Studi del Piemonte Orientale, l’Università di Scienze Gastronomiche, il Conservatorio di Torino, l’ESCP Europe, l’SSF Rebaudengo Torino, l’International University College of Turin, lo Iaad Torino, l’Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Moncrivello e la Facoltà Teologica di Torino.

L’Università degli Studi di Torino è uno dei più antichi atenei italiani. Istituita a Torino nel 1404 per iniziativa del principe Ludovico di Acaia rientra oggi tra le migliori duecento università del mondo.

Nell’Ottocento l’università si trasformò in una delle più prestigiose in Italia e uno dei punti di riferimento del positivismo italiano, con docenti come Cesare Lombroso, Carlo Forlanini e Arturo Graf. L’Università degli Studi di Torino vanta tra i propri laureati personaggi illustri quali Erasmo da Rotterdam, Cesare Pavese, Primo Levi e tanti altri .

Alla fine degli anni novanta le sedi di Alessandria, Novara e Vercelli si sono rese autonome, fondando la nuova Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”.

L’Università di Torino offre oltre centonovanta corsi di laurea di primo livello e specialistici, master di primo e secondo livello e altre attività didattiche e formative, organizzati in dodici facoltà e cinque scuole speciali:

Le facoltà sono suddivise in cinquantacinque dipartimenti, organizzati per settori di ricerca omogenei per fini o per metodo. Tredici sono i centri di ricerca e di servizi interdipartimentali che abbracciano praticamente tutti i campi del sapere.

Università degli Studi di Torino
Via Verdi, 8 – 10124 TORINO
Telefono: +39 011.670.61.11

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *